Giancarlo de Gennaro
disegnatore iperrealista

Giancarlo de Gennaro nasce a Civitavecchia il 30-03-1962.
La sua passione per il disegno risale ai tempi del liceo scientifico, quando scopre, nelle prove di disegno ornato eseguite durante le lezioni di storia dell'arte, di possedere una buona manualità e un innato senso delle proporzioni.
Negli anni successivi si dedica interamente allo sport. prima come atleta, poi come insegnante di Educazione Fisica (si diploma all'ISEF di Roma) e allenatore, infine come presidente.
Il suo amore per il disegno e la china rimane a lungo latente, sommerso (realizza solo poche chine che hanno come tema la sua città). Riemerge con forza solo negli ultimi anni, spontaneamente quando disegnare diviene un'esigenza, una terapia quasi, a giudicare dalle sue parole: attraverso il disegno l'autore dichiara infatti di "tornare sereno, rilassato"; il suo genere ascrivibile all'Iperrealismo per la cura maniacale dei dettagli, fa vivere all'autore "l'infantile e irreale sensazione di mettere ordine nel mondo".
Nel suo personale percorso all'interno dell'iperrealismo ha posto l'attenzione sul gioco delle luci e delle ombre. Non quindi i colori con ciascuno le proprie tonalità e gradualità, ma solo ciò che la luce riesce ad ottenere con il suo impatto sulle superfici. Ciò che riesce ad illuminare e ciò che non riesce a raggiungere: le diverse tonalità che possono essere tradotte con la sola matita, senza l'ausilio del colore: si è dedicato da subito ad un solo colore, quello del sole quando incontra una superficie non omogenea.
Da qui una produzione prolifica (compatibilmente con i tempi dell'Iperrealismo) e il bisogno di confrontarsi con il pubblico.

l'iperrealismo
Termine del linguaggio della critica d'arte, diffusosi insieme con altri analoghi, come realismo radicale, superrealismo, realismo fotografico, sharp-focus realism, a designare una particolare tendenza del realismo degli anni 1970. L'iperrealismo offre un'immagine della realtà estremamente fedele fino nei particolari più minuti attraverso una perfezione tecnica spesso paragonabile alla qualità fotografica, ma aggressiva, per esempio nell'alterazione delle proporzioni.
Il movimento nasce negli anni settanta, e si diffonde in Europa nel decennio successivo. Di fatto è derivato della pop art e si è contraddistinto per la maniacalità dei dettagli, sotto tutti gli aspetti esagerata.


clicca per vedere il mio ultimo lavoro ...

Vincitore del
19° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea
SaturARTE 2014
Genova
con l'opera "Cucina"

Giancarlo de Gennaro cell. +39.388.166.6108 - progetto web sviluppato da Antonio Arena